Avventure a Kuala Lumpur 

La mia prima fermata é stata Kuala Lumpur, capitale della Malesia. Sono arrivata alle 7 del mattino del 28 Gennaio dopo 21 ore di viaggio. Dopo aver aspettato per 30 minuti il mio zaino fissando il nastro trasportatore ho finalmente realizzato che il mio unico bagaglio era rimasto in Europa 😅 mi ritrovavo così senza biancheria vestiti o pigiama, ma almeno avevo con me macchine fotografiche e treppiede! La stessa cosa era successa al ragazzo seduto di fianco a me sull’aereo, quindi perlomeno abbiamo chiacchierato mentre aspettavamo che ci dicessero cosa fare. Io personalmente sono dell’idea che piccolezze del genere non dovrebbero rovinarci la giornata quindi ho fatto un respiro profondo e nonostante questo piccolo inconveniente ho iniziato la giornata carica come una molla.

Un viaggio infinito 😱

Dall’Aeroporto internazionale di Kuala Lumpur ho preso un treno (KLIA) verso il centro della città, il costo del biglietto solo andata é di 55 Malaysian Ringgit (MYR), non é l’opzione più economica, ma é veloce e la vista pazzesca. Il mio ostello si trovava nella caotica China Town, vicino alla KL Tower, una posizione ottimale per raggiungere tutti i punti d’interesse più importanti. Subito dopo il check-in mi sono messa a girovagare senza meta per il quartiere, la comunità cinese a Kuala Lumpur é molto grande ed io sono arrivata nel pieno delle celebrazioni del capodanno, c’erano quindi centinaia di persone sia per strada che nei templi che festeggiavano l’inizio dell’anno del gallo, é stato molto affascinante. 

Felice anno nuovo cinese! 🏮

Verso sera ho deciso di andare a vedere le Petronas Towers illuminate, uno spettacolo mozzafiato, le parole per descriverle devono ancora essere inventate! Essendo le torri la principale attrazione sono sempre molto affollate, ma ne vale davvero la pena! 

Alla ricerca della felicità 💃🏻

Andare in giro per Kuala Lumpur è molto semplice, la metro é efficiente pulita ed economica; ci vuole un pochino di tempo per familiarizzare con i nomi delle fermate, e può tranquillamente capitare le prime volte di prendere la metro al contrario 😅 

Kuala Lumpur è una città compatta, tutte le principali attrazioni sono abbastanza vicine quindi se vi piace camminare e non patite troppo il caldo è perfetta per voi. 

Se siete amanti della natura come me vi piacerá molto il canopy walk recentemente inaugurato al parco Bukit Nasas, il parco dedicato ai volatili e i giardini botanici; se invece preferite i musei c’è ne è per tutti i gusti, dal Museo delle Arti Islamiche (uno dei più rinomati al mondo) fino al Museo Nazionale di Kuala Lumpur. Se avete tempo e soldi vi consiglio invece di dare un’occhiata al KLCC e ai suoi centri commerciali, sono pazzeschi, troverete tutti i marchi del lusso e non sotto lo stesso tetto! 

Urban jungle 🌇

Un altro appuntamento imperdibile sono le Batu Caves, sono situate a una quindicina di chilometri da Kuala Lumpur e sono facilmente raggiungibili con la metro (attenzione però perché c’è ne è solo una all’ora!). Ci sono tante scale da fare e scimmie da evitare quindi é importante vestirsi comodamente, bisogna inoltre tenere a mente che si tratta di un luogo sacro per la religione induista ed è quindi richiesto un abbigliamento consono.


I malesiani e più in generale gli asiatici, sono molto affascinanti dagli occidentali quindi preparatevi perché vi chiederanno di fare delle foto con loro! Ricordo ancora quella volta che in India con mia sorella mi chinai per tirare fuori dallo zaino la macchina fotografica e quando alzai lo sguardo vidi mia sorella con in braccio un neonato e la famiglia che praticamente le stava facendo un servizio fotografico ahahahaha non c’è da aver paura, se non ve la sentite si può educatamente rifiutare! 

Mia sorella mi è venuta a trovare 😂🐒

In sostanza io personalmente amo Kuala Lumpur, tralasciando il caldo e l’umidità si tratta di una città che offre tutti i comfort occidentali con un tocco asiatico, un mix che personalmente mi piace da matti. L’ho trovata una città multiculturale e dinamica, l’esempio perfetto di pacifica coabitazione tra culture e religioni diverse. 

Una delle domande più frequenti che mi è stata fatta fin ora riguarda la solitudine “non ti senti sola per tutto quel tempo?” Beh, io sono stata 3 giorni interi a Kuala Lumpur e su 9 pasti che ho fatto solo uno l’ho fatto davvero da sola. Vi posso assicurare che con la giusta apertura mentale incontrerete tantissime persone con i vostri stessi interessi e una simile percezione del mondo, ed è impossibile sentirsi soli! È molto importante non essere timidi e ricordarsi che un sorriso apre sul serio mille porte. Io in soli 3 giorni ho incontrato sei persone fantastiche: Cesar e Pamela, una divertente coppia Cilena che ama l’avventura; Gabriel, un ragazzo spagnolo che ha passato 3 mesi in Nepal a ricostruire case e scuole per bambini che erano andate distrutte nel terribile terremoto del 2015; Bekah, una ragazza Svizzera che aveva iniziato il viaggio insieme ad una sua amica che però si é tirata indietro, ma é stata abbastanza coraggiosa da continuare da sola; Lars, un ragazzo tedesco che si é trasferito a Singapore e ora lavora lá ed ultima ma non meno importante la fantastica Kirsten, una ragazza britannica che due mesi fa si è trasferita in Cina per insegnare l’inglese. Tante storie diverse, tanti paesi diversi, innumerevoli avventure che in qualche modo erano destinate ad attraversare la tua strada e che indubbiamente hanno un forte impatto sulla tua vita e la tua percezione del mondo. Credimi, con la giusta mentalità e il giusto stato d’animo é molto difficile sentirsi soli! 

Esplorando le Batu Caves con la fantastica Kirsten 👀
Lo spettacolo di Kuala Lumpur dalla KL Tower 😘

2 thoughts on “Avventure a Kuala Lumpur 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s